• Twitter
  • Facebook
  • Google+
  • RSS Feed

venerdì 19 ottobre 2012

Venezia si, Venezia no, Venezia gnamme, se famo du spaghi!

19 commenti:
 
L'ultimo post ha raccolto un bel numero di commenti e di consigli in vista dell'imminente Venice Marathon. La totalità dei consigli predicava prudenza e mi suggeriva di lasciar perdere questa maratona, curare il problema al piede e ritornare più forte di prima. Commento dopo commento, consiglio dopo consiglio, pure io mi convincevo sempre di più che la maratona non s'aveva da fare e così ho deciso alla fine.
Ad oggi mi ritrovo dunque con un pettorale che non utilizzerò. Inizialmente pensavo di venderlo ma ora credo richiederò il posticipo all'anno prossimo in modo da essere già iscritto all'edizione 2013. La prendo larga.
Intanto questa mattina ho svolto la risonanza magnetica. Il tecnico che ha eseguito l'esame mi ha detto di aver visto un'infiammazione. Non sembra comunque niente di estremamente grave, nulla di rotto insomma.
Attendendo l'esito vero e proprio pare essere una bella notizia. Ad ogni modo Mercoledi ne saprò di più. Nel frattempo il programma prevede ancora qualche giorno di riposo e ghiaccio a volontà. Solo quando non sentirò proprio più alcun dolore o fastidio posso pensare di ricominciare a correre.
Ad oggi i giorni di stop sono 13, spero di non andare oltre i 15 anche perchè di nuotare non ho proprio voglia e non vorrei ritrovarmi a patire una pessima condizione di forma quando riprenderò.
La cosa più curiosa accaduta oggi è che la risonanza magnetica ha smagnetizzato il mio cervello e tutto questo addirittura prima di eseguirla. Al momento di pagare il servizio, tramite bancomat, ho avuto un blocco, non ricordavo più il codice PIN. I 20 minuti di meditazione sotto al macchinario hanno ripristinato la memoria e, ad esame finito, sono riuscito a ricordare i fatidici numeri.
Cose strane che accadono nella terra dei cachi.

19 commenti:

  1. Ottima scelta Giacomo!
    Quindi sei già iscritto per il 2013,allora lo farò anch'io così la si correrà a braccetto:-)

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Bravo, ottima idea ed un motivo in più per fare l'edizione 2013

      Elimina
  2. da pecora nera vorrei offrirti un'altra chiave di lettura: hai un motore rodatissimo e nonostante lo stop non soffriresti quei 42 più di tanto — visto che giochi in casa potresti cmq partire, salvo poi ritirarti nel caso si presenti il problema... in mezzora sei a casa! troppo azzardato?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Almeno uno che va in controtendenza ci voleva. Grazie dell'idea, sempre gradita, ormai però mi sa che ho scelto.

      Elimina
  3. riposati Drugo, spara tutti i tuoi colpi a Lisbona! A Venezia faccio io il pacer a Peo, non preoccuparti!

    RispondiElimina
  4. anche a me capitano questi buchi di memoria! ma tu sei più giovane e che diamine :)

    RispondiElimina
  5. ma quale saggio.. :-))
    Se non avevi male la correvi, di un po' la verità.
    Scherzi a parte, bene, bene così dai.
    Son contento non sia nulla di grave.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Speriamo sia così, finchè non so con certezza di che cosa parliamo e, soprattutto dei tempi di recupero, aspetto a cantare vittoria.

      Elimina
  6. Chiedi se con terapia ultrasuoni puoi guarire meglio. Intanto potrai assistere alla gara ...su LA7 ?? o sbaglio? Ciao e martedì si va a arrampicare (in palestra a Valdagno)!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Esatto, su LA7 si può vedere, ma forse verrò in loco.
      Per l'arrampicata di Martedi già fremo....acrofobiaaaaaa!

      Elimina
  7. Se devi stare fermo pedala! Limiti i danni ;-)
    E se farai un'altra rmn poi mettiti davanti una schedina del superenalotto... si sà mai... :-D

    RispondiElimina
    Risposte
    1. O pedalo o cerco una piscina. Mi devo solo decidere!

      Elimina
  8. ma poi mi spieghi come cacchio fai ad arrampicare con i piedi messi così... io ho dovuto smettere di arrampicare, o avevo i tendini perennemente in fiamme! Cmq a Venezia 2013 ci stavo pensando anche io .. o quella o New York [ok, sì lo so, c'è un po' di differenza :P]

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Non ne ho idea, stasera provo e poi ti dico. Venezia o New York non è la stessa cosa certo. New York è un sogno ma è anche tanto commerciale, Venezia non è da sottovalutare, è una signora maratona!

      Elimina
  9. saggia decisione .pedala e corri e nascera' un nuovo triathleta

    RispondiElimina

Scrivete un po' quel che vi pare, per il momento non modero perchè non c'ho voglia.
Solo una cosa, una firma è sempre gradita.

 
© 2012. Design by Main-Blogger - Blogger Template and Blogging Stuff