• Twitter
  • Facebook
  • Google+
  • RSS Feed

domenica 6 novembre 2011

Qual è il problema colonnello Nunziatella ? Cacarella ?!?

9 commenti:
 
Questa mattina, assieme al fido Dario e ad un folto gruppo di Fulminei, ho corso la Mezza maratona di San Martino, gara che si svolgeva a Paese, in provincia di Treviso, a pochi km dal paese nel quale sono nato e cresciuto. Insomma, una maratonina sulle strade di casa.
C'erano molte incognite alla partenza di questa corsa. In primis il clima, i vari "previsori" avevano pronosticato un cielo coperto con forte possibilità di pioggia. Alla fine il cielo è stato effettivamente minaccioso per tutto il tempo ma l'acqua ha risparmiato i coraggiosi runner che hanno preso parte alla gara.
L'altra grande incognita era legata al mio approccio alla corsa ed al ritmo da tenere durante il percorso. Come scritto qui nel blog, l'obiettivo era quello di stare sotto l'ora e mezza. Visti gli ultimi allenamenti non ero molto fiducioso di riuscire nell'intento, sapevo però che un risultato del genere sarebbe stato per me molto importante in vista della incombente maratona di Firenze. Il dubbio più grande era dunque il ritmo da impostare nei primi km, partire a 4'15 oppure cominciare più cauto ed aumentare lungo il percorso ?
Alla fine ho deciso di procedere alla cazzo nella prima parte di gara e di aumentare nella seconda parte cercando di raggiungere una velocità smodata.
Mentre rifletto su questi elementi tecnici, lo starter da il via e si parte con la corsa.
Faccio partire il Garmin e mi rendo conto che questo è andato in risparmio energetico senza che me ne accorgessi. Armeggio disperato, l'orologio si attiva, ricerca i satelliti e finalmente mi permette di far partire il cronometro. Sono passati 30" dallo start.
Davanti a me il fronte Fulmineo (Massive Attack, Mao, Zanze, Obe, Alberto e Bress) procede compatto. Ho qualche metro di ritardo, provo a recuperare per mettermi alle loro spalle ma viaggiano troppo veloci. Mi assesto sul mio ritmo tanto l'obiettivo del giorno è stare sotto l'ora e trenta. Passo il cartello del primo km, con i 30" di ritardo il mio Garmin lappa 100 metri più avanti. Tlin e 4'04.
Ok, la partenza è spesso allegra, adesso si rallenta, altri mille metri e...4'04. Ritento e dal terzo km riesco nell'impresa di impostare un ritmo più consono alle prospettive di giornata, 4'12.
Bene, bene - penso - ho già messo in saccoccia qualche secondo prezioso, ora corriamo a sensazione che la strada è lunga.
I km successivi si susseguono sullo stile conservativo: 4'18 - 4'16 - 4'16.
Varia gente mi supera sfrecciando da tutte le parti. Penso che li andrò a riprendere più avanti, se le forze mi assisteranno.
Il fronte fulmineo davanti a me comincia a sfaldarsi, il primo che incontro sulla mia strada è Bress che oggi corre senza Garmin, a sensazione. E' partito troppo forte e sta arrancando, questa la mia di sensazione, la sua non la conosco, aspetto il suo resoconto sul blog.
Si arriva all'odioso tratto di sterrato, c'è qualche pozzanghera ma almeno non piove. Un paio di km di terra e sassi e finalmente si ritorna sull'asfalto. 4'11 - 4'04 - 4'07 evidentemente avevo fretta di abbandonare lo sterrato. 4'16 - 4'14 - 4'13 e sono al 12° km. Molto bene, sto macinando un buon ritmo e la prima parte di gara è andata. La fatica si fa sentire ma la sto gestendo bene, ho ancora energie da spendere, ancora qualche km e poi provo ad accelerare. Non voglio bruciarmi troppo presto.
Raggiungo Alberto e proseguo un po' con lui, poi aumento il ritmo e vado da solo. Quel che resta del fronte fulmineo è ancora distante ma mi serve da punto di riferimento quando proverò ad aumentare. 4'09 - 4'15 - 4'14 giunto al km 15 decido che è il momento di abbandonare ogni paura e di darci dentro. Riesco ad accelerare recuperando un bel po' di posizioni 4'06 - 4'08 - 4'04. Recupero Obe e mi metto in caccia di Massive Attack. Gli altri due membri del fronte fulmineo (Mao e Zanze) sono fuori portata visiva. 3'59 - 4'05 e riprendo Massive, scambio due parole con lui ma poi vado visto che ne ho ancora. Acchiappo qualche altro runner e continuo ad accelerare a più non posso. Dopo una curva spunta il rettilineo finale. Tlin 3'48.
Come spesso mi riesce di fare parto a cannone per la volata.  Un corridore di nero vestito tenta di mettersi tra me e il traguardo ma oggi non è giornata, lo spazzo via e chiudo la gara con uno sprint davvero veloce.
Tagliato il traguardo aspetto qualche secondo (per recuperare quelli guadagnati alla partenza) e poi stoppo il Garmin. L'orologio mi restituisce 1h 27 e 31 (in realtà ho chiuso in 1h 27 e 52). Incredibile, veramente non me l'aspettavo. Non pensavo di valere già questo tempo.
All'arrivo mi aspettano Mao e Zanze. Poco dopo giunge Massive Attack che fissa il suo nuovo personale sulla distanza e così farà anche Alberto.
Il Bress, evidentemente risorto durante il percorso, arriva chiudendo in 1h e 32, molto bene.
Chiude la festa Dario che col tempo di 1h 41 e 07 migliora il suo primato sulla distanza. Bravo.
Per quel che mi riguarda sono veramente soddisfatto della prestazione odierna. Il mio personale sulla mezza è 1h 26, considerando che si trattava di un allenamento in vista maratona il tempo fatto segnare oggi è veramente incoraggiante. Ancora di più se considero il fatto che ho faticato ma non in maniera particolare, prova ne è anche la condotta di gara con un netto aumento nella seconda parte del percorso.
Archiviata anche questa ora penso a questa settimana che sarà sicuramente fondamentale e che culminerà con un bel lungaccio oltre i 30 km previsto per domenica. Viste le previsioni per i prossimi giorni sarà dura, ma direi che non è proprio il caso di farsi prendere dalla pigrizia in questo momento.
Firenze è alle porte e qua si comincia a sentire profumo di personal best.

9 commenti:

  1. Vecio, sembra il mio cammino di avvicinamento alla Treviso Marathon del 2010, 1:28 e bo alla Mezza di verona, e 3:14 3 settimane dopo a TV tu hai fatto 1:27:52... ragazzaccio, non so se terrai i 4:35 per 42km.... ma se me lo chiedevi ieri, non avrei pensato nemmeno che oggi avresti chiuso in 1:27:52... a buon intenditor...
    In bocca al Lupo Vecio.... ogni PB è meritato!!!

    RispondiElimina
  2. finire forte fa morale ora non mollare ma non esigere troppo dalle gambe che a firenze devi partire fresco

    RispondiElimina
  3. Ho pochissima esperienza di corse su strada. Ma posso confermare che due volte (una mezza e una 10) mi è capitato di correre molto più veloce di quanto pensassi: è stato quando senza riferimenti ho corso, appunto, alla katzo. E complimentoni in coda.

    RispondiElimina
  4. @Alvin: 3h e 15 a Firenze ? Dimmi dove devo firmare.
    Casso, 4'35 mi sembran duri da tenere per 42 km pero' gia' i 4'40...

    @Arirun: Vero, finire forte da un sacco di carica. Ora viene la settimana probabilmente piu' dura, puntero' a fare km ma senza esagerare con il ritmo

    @Caio: Grazie dei complimenti. In effetti anche il mio personale sulla mezza e' frutto di una gara corsa senza alcuna pressione, come veniva.
    Non so se mi riuscira' di correre cosi' anche a Firenze...temo di no.

    RispondiElimina
  5. bravo drugo,sei sempre caparbio e aggressivo nel momento giusto,li devo proprio imparare da te..e per fortuna che sei della fulminea:-)

    RispondiElimina
  6. Secondo me se scarichi bene e parti a 4:40.... ci può scappare il finalone, a Firenze c'è un gran bel pubblico con diversi passaggi adrenalici che ti faranno volare....se sarai fresco... ma chettelodicoaffare, l'esperto progressista sei tu in maratona!

    RispondiElimina
  7. @Bress: Eh si, la gestione di corsa, nelle ultime gare, m'è riuscita bene. Però avevo anche poca pressione, vediamo a Firenze se sarò altrettanto bravo.

    @Alvin: Il lungo di Domenica dovrebbe dare indicazioni in merito. Devo partire con un ritmo che gestisco bene e tenerlo molto a lungo, questo è sicuro. Se poi ne ho ancora provo ad accelerare.

    RispondiElimina
  8. quindi domenica partiamo a? 4:40?

    RispondiElimina
  9. Alvin, anche più piano...4'45/4'50
    Poi vediamo un poco come viene

    RispondiElimina

Scrivete un po' quel che vi pare, per il momento non modero perchè non c'ho voglia.
Solo una cosa, una firma è sempre gradita.

 
© 2012. Design by Main-Blogger - Blogger Template and Blogging Stuff